AREA TEMATICA:

Il Municipio VI detiene diversi “primati”: è il più giovane con la più alta natalità in termini assoluti e relativi e presenta l’indice di vecchiaia minimo all’interno della città. Il municipio registra la più elevata concentrazione di stranieri dell’intera popolazione straniera del Comune di Roma. 
Una fascia consistente di popolazione presenta bassa scolarizzazione ed assenza di qualifica, condizione che limita fortemente l’inserimento sociale e professionale. La forte disoccupazione, la bassa scolarizzazione, poche opportunità di accesso al lavoro, l’alto tasso di criminalità determinano fragilità  economico e sociale elevate e povertà educativa.
Queste peculiarità producono un enorme lavoro da parte del Segretariato sociale che collabora in maniera diretta con l’Autorità Giudiziaria in particolare con il Tribunale per i Minorenni e con la Procura presso il Tribunale per i Minorenni.
La complessità del contesto socio economico ha richiesto e richiede costantemente particolari azioni di contrasto e di ascolto nella valutazione dei particolari bisogni espressi dalla cittadinanza residente.
In questi 5 anni è stato svolto dall’Amministrazione un lavoro radicale e strutturale per poter intervenire in maniera sistematica e continuativa  in diversi ed articolati contesti di degrado e di fragilità. La rappresentazione grafica che segue, fornisce una immediata visione di quanto si è fatto:

LISTE D’ATTESA
Apertura delle graduatorie liste d’attesa con l’inserimento di 149 nuovi assistiti nel servizio SAISH e SISMIF.

CENTRI VACCINALI E TAMPONI ANTICOVID
Sono stati istituiti in collaborazione con la Asl Roma 2 Distretto 6 centri vaccinali e tamponi anti covid presso alcuni locali dei centri anziani afferenti al  territorio del Municipio VI.

CENSIMENTO DEI RESIDENTI DEL CAMPO ROM VIA DI SALONE
Nel mese di  Dicembre 2020 sono state svolti presso il municipio i colloqui per i residenti del Villaggio Attrezzato Salone. Il Municipio VI ha recensito circa 150 persone.

SPORTELLO INFORMATIVO AFFIDO FAMILIARE
E’ stato istituito lo sportello “Affidamento Familiare” con l’obiettivo di garantire un punto d’incontro tra l’organizzazione centrale, gestita dal Dipartimento politiche sociali e le risorse presenti sul territorio periferico ed attivabili in progetti di affidamento familiare (associazioni, parrocchie, nuclei familiari, terzo settore). La sede dello sportello é stata istituita presso i locali del Segretariato Sociale del Municipio VI ed offre una sede territoriale in cui si può accedere per ricevere informazioni sull’istituto dell’affido, sia di natura legislativa, sui requisiti per intraprendere percorsi di affidamento familiare, sia di aggiornamenti sui percorsi formativi ed informativi che l’amministrazione Capitolina intraprende nel corso dell’anno in accordo con l’Ufficio Centrale di coordinamento cittadino per l’affido.

ATTIVITA’ DI BENESSERE PSICO FISICO PER GLI ANZIANI
Successivamente al primo lockdown è stato rilevato un aumento di richieste di servizi soprattutto in previsione di possibili chiusure che avrebbero portato di nuovo solitudine e senso di abbandono nella popolazione anziana. Secondo il rapporto istat 2018 circa il 50% degli ultra settantenni non ha nessuno a cui rivolgersi in caso di bisogno; dato che la solitudine é un fattore di rischio per il processo di fragilizzazione dell’anziano sono state votate in Giunta all’unanimità due direttive e successivi avvisi pubblici che consentissero agli anziani del municipio VI di poter svolgere attività per il benessere psico fisico nei parchi pubblici e impianti sportivi comunali.

Consulta DI6–  Approvato il regolamento  ed istituita la Nuova Consulta disabilità rinominata Consulta DI 6 con carattere permanente. Con il nuovo regolamento la Consulta ha acquisito il diritto di poter partecipare a qualsiasi commissione. Le persone con disabilità sono cittadini attivi e il loro coinvolgimento in ogni tematica che riguardi il proprio territorio é fondamentale per superare le barriere fisiche, culturali e sociali. 

SISTEMA INTEGRATO SOCIO SANITARIO (in rapporto con la Asl)
Il percorso di integrazione sociosanitaria sta prendendo una forma nuova:  nei primi mesi del 2021 é stato sottoscritto l’accordo di programma triennale da parte di Roma Capitale e le Asl Roma 1, Roma 2, Roma 3. Il servizio sociale del Municipio VI e il distretto della Asl Roma 2 attraverso un procedimento partecipato attivano l’unità valutativa multidimensionale per la realizzazione di un’equipe con professionalità e funzioni diverse, che opera nell’ambito del distretto sanitario e del Municipio medesimo.

CONFERENZA LOCALE SISTEMA INTEGRATO: SERVIZI SOCIALI (Delibera di Consiglio Municipale n.39/ 2019)
E’ stata  istituita la Conferenza Locale servizi sociali, un organismo di consultazione e di partecipazione attiva dei cittadini e del Terzo settore per la programmazione, l’organizzazione e la gestione integrata di interventi dei servizi sociali sul territorio.
Una vera a propria rete di promozione, prevenzione e protezione sociale basata sulla solidarietà con la finalità di favorire la formazione di sistemi locali di solidarietà e mutuo aiuto. 

PUC – PROGETTO UTILE ALLA COLLETTIVITÀ’
Il Municipio in collaborazione con le Parrocchie, i CAG, le associazioni di volontariato, il Teatro di Tor Bella Monaca, le scuole e l’ufficio scolastico ha elaborato progetti per l’inclusione di cittadini percettori  del Reddito di Cittadinanza. Si annoverano inizialmente 5 progetti: attività di sostegno e supporto nello svolgimento dei compiti, supporto nella pubblicizzazione di eventi per il Teatro di Tor Bella Monaca, supporto di piccola manutenzione degli ambienti scolastici, supporto alle attività dei servizi di trasporto municipale.

FONDI AGGIUNTIVI DIMISSIONI PROTETTE
Le dimissioni protette sono interventi domiciliari di sostegno rivolto a persone anziane, minori ed adulti residenti nel Municipio VI. Ritenendo il periodo pandemico causa di numerosi ricoveri ospedalieri, il Municipio VI ha inserito nei propri obiettivi gestionali fondi aggiuntivi per le dimissioni protette. 

RIMODULAZIONE SERVIZI SOCIALI
A seguito del DPCM dell’8 marzo e al mutato quadro sanitario delineatosi, durante una prima fase di blocco, nell’Aprile del 2020 i servizi Oepa, Sismif, Saish e Saisa   sono stati rimodulati attraverso una co-progettazione tra il  Municipio, le cooperative e gli utenti del territorio, per dare una continuità educativa, didattica e assistenziale  ai cittadini più fragili.

GUIDA FACILE AI SERVIZI SOCIO SANITARI
In collaborazione con la Asl è in fase di elaborazione la guida facile socio sanitaria, una guida digitale di circa 60 pagine nella quale sono inseriti dettagliatamente i servizi offerti dal Municipio e dalla Asl Roma 2 distretto 6: per gli adulti, disabili, anziani, famiglie e i minori, sostegno economico e per l’estrema vulnerabilità, editato in diverse lingue.

PROTOCOLLI D’INTESA
Il protocollo tra Municipio VI e Emergency dal nome “Nessuno Escluso” è stato avviato durante il periodo pandemico. Nel concreto è stato attuato un servizio di supporto di beni alimentari e di prima necessità alla popolazione in stato di bisogno, individuate dalla continua collaborazione con il Segretariato Sociale, attraverso le strutture logistiche e le catene di approvvigionamento che Emergency ha sul territorio della città di Roma.
Protocollo d’intesa tra il Municipio VI e i Narcotici anonimi dal nome “Non sei solo” che fornisce una risposta agli immediati  bisogni della popolazione con problemi di dipendenza da stupefacenti attraverso l’attivazione di due centri di ascolto nel territorio municipale-. E’ un servizio di sostegno gratuito.

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SCEGLI UN ALTRO MUNICIPIO